Mappa Comitati – Fare tap sulla regione

Estate tempo di preparazione

Ciao a tutti amici master!

Buona primavera!! Buonissima direi: ho notizie di manti perfettamente innevati e di meteo favorevole (ovviamente dove si scia ancora, anche se si potrebbe sciare ancora anche in altre località).
Sicuramente vi sarete chiesti come sia andata a finire con gli sci più facili.
Ebbene adesso ve lo racconto: proprio un paio di settimane fa me ne sono andata in Tonale per farmi un bel allenamento in campo libero con l’allenatore che mi aveva sapientemente suggerito di provare gli sci più facili. Pensavo di farmi una bella sauna al Passo invece le piste erano già tutte chiuse e siamo andati in Presena.

Vi faccio una premessa: il Presena per me è quella pista dove vado dopo aver sciato in estate sul pianone dello Stelvio o dopo essermi divertita a girellare per lo Spinale ed il Groste a Campiglio a fine stagione. Di solito la mia prima salita in Presena è un trauma. Invece questa volta mi sono presentata alle ancore molto più sicura di me e l’allenamento è andato benissimo! L’allenatore era soddisfatto (almeno mi è parso) ma, miracolosamente, tutte le correzioni diquesto inverno sono scomparse. Maggior sicurezza, precisione, conduzione ma, soprattutto, un corretto uso della caviglia e dell’inizio di curva con annessa rotazione del bacino.

Che dire sono veramente soddisfatta e l’allenamento svolto mi ha migliorato ulteriormente. Sono veramente contenta di aver seguito il suo consiglio e non vedo l’ora di iniziare gli allenamenti in ghiacciao. La mia nuova parola d’ordine sarà: moderazione.

L’anno scorso, alla ricerca della qualificazione, ho dato veramente tutto e non mi sono mai scollata dallo Stelvio e dal Presena. Quest’anno le uscite saranno un po’ più calibrate e mirate. Inoltre, anche quest’anno, continuerò ad allenarmi con un personal trainer con il quale programmare allenamenti e carichi. Con lui vorrei spingermi a programmare anche la pratica di altri sport: magari il tennis…

Quindi quest’estate sarò “moderata” non mi farò prendere, cioè, dalla smania e dalla voglia di strafare…. Del resto devo dosare le forze nei prossimi 4 anni…

Un’altra cosa che ho fatto è stata ricominciare un percorso alimentare adatto a me che mi permetta di reggere i ritmi degli allenamenti e mi aiuti ad adattarmi ad ogni situazione. Vi chiederete se non l’avessi già fatto negli anni scorsi. Certamente l’ho fatto ma a volte bisogna ascoltare un po’ di più il proprio corpo e tornare sui propri passi.

Quindi sport, sana alimentazione e sci…. E voi che programmi avete per quest’estate????????

Check Also

Riflessioni e proposte by Paolo Lora (vicepres. Sci Club Marzotto)

Ciao a tutti, vi proponiamo alcune riflessioni e proposte inviateci da Paolo Lora, vicepresidente dello …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *