Mappa Comitati – Fare tap sulla regione

Inizia il il Mondiale Master Italiano, in gara i gruppi B e C con lo slalom gigante

Abetone 23 marzo 2015

Martedi inizia il Mondiale Master Italiano, tocca ai Gruppi B e C con lo slalom gigante. Non comincia male perché l’iniziale grigiore della giornata ha lasciato il posto al sole. L’altra luce l’ha portata Patrizia realizzando il primo assoluto Italiano, ma andiamo per ordine. La gara, per le 98 donne del Gruppo C si è disputata sulla pista Coppi 2, con 290 metri di dislivello, la pista ben preparata ha retto i passaggi. La giapponese Kaoru Homma, numero uno a partire non termina la prova, lasciando così alla nostra Gesumina Suster la prima medaglia d’oro. Due Argenti nelle categorie C9, con Anna Fabretto Martinelli e, Marcella Castellano nelle C8. Nella categoria C5 grossa presenza di Italiane che si devono inchinare alla tedesca Marianne HOFFMANN, però prendono tutto il resto con l’argento a Silvia Giacosa e il bronzo a Roberta Persico, poi ancora altre tre delle “nostre” Giuliana Calore, Marina Capretta e Doranna Melegari. Arriviamo così alla categoria C2, dove la splendida Patrizia Spampatti realizza l’assoluto del Gruppo oltre a naturalmente conquistare l’oro. Nella C1 deve accontentarsi del bronzo Chiara Pedroni, solo 7 decimi la separano dall’oro. Il Gruppo B ha corso nello Stadio da Slalom, 265 metri di dislivello con 171 atleti al via. Primi a partire gli atleti della Categoria B12, dove il nostro Elio Colarelli è argento. Nella B11 avrebbe fatto segnare il miglior tempo Alfonso Morselli ma la squalifica era in agguato, salto alla porta 37, rimane in casa Italia l’oro, a vincere è Alberto Corsi, davanti a due pari merito Austria – Germania.  Bella, importante e netta, la vittoria di Bruno Pachner nei B10, quasi due secondi all’austriaco Otto Mader, consolida il successo Italiano Claudio Giovanardi con il Bronzo. Anche nella B9 abbiamo oro e bronzo, qui i distacchi sono minimi, ma netta è la vittoria e conseguentemente l’oro per Erich Pernter, bronzo per soli 3 centesimi a Natalino Bavo, due grandi campioni, si sono scontrati con alternativi risultati ma sempre al vertice, nelle precedenti gare nazionali.  Scendono i tempi e aumenta il numero degli aspiranti al titolo, nella B8 sono in 43 a contenderselo, due austriaci ai primi due posti ma a 6 decimi c’è un grande Helmuth ladurner, un gran bel bronzo per l’Italia. Nei B7 sono vicinissimi alle medaglie ma fuori dal podio Ivan Vitali, quarto e Valerio Locatelli quinto. Nessuna medaglia anche nei B6 dove il nostro grande campione Hermann Oberlechner deve accontentarsi del quinto posto, avrà modo di rifarsi nei prossimi giorni.
Naturalmente, oltre la parte agonistica, di tutto rilievo quella formale con la cerimonia d’inaugurazione, ma per quella non serve il resoconto, occorre esserci per viverla.

Sfilata d’apertura

sfilata dapertura

Gli organizzatori
Gli organizzatori

Check Also

SLALOM MONDIALE CATEGORIA B

Mondiali Master di sci alpino: Alberto Corsi cala il “triplete”. Nello speciale arrivano in tutto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *