Mappa Comitati – Fare tap sulla regione

Nuovi Regolamenti Gare Sci Stagione 13/14

Finalmente,dopo lunga attesa, la Federazione ha comunicato i nuovi regolamenti per la prossima stagione.
Scontato dirlo il risultato creerà sicuramente confusione e polemiche.

A parer nostro non si sentiva la necessità di una modifica regolamentare, tanto più che, arrivando così in ritardo, si poteva anche soprassedere ad applicarle immediatamente ed attendere la prossima stagione.

Ma bando alle “chiacchere” e proviamo ad analizzare quanto introdotto.

Innanzitutto l’introduzione dei due livelli di gara, L1 da zero punti e L2 da 70 punti, se da un lato sembra incentivare gli agonisti meno forti a partecipare alle gare di secondo livello, dall’altro potrebbe spingere le società organizzatrici a snobbarle, in quanto, perdere una parte di iscritti in un momento di recessione degli stessi, non le incentiva certamente in questa scelta.

Oltretutto chiamarle L1 GSN e L1 GSR, che poi non sono altro che le vecchie Nq e Rqgs, con la sola differenza dell’ applicazione della penalità calcolata, sembra più un’operazione di trucco che di sostanza. Tanto valeva modificare solo le penalità ed il risultato sarebbe stato lo stesso… Ovvero cambiare tutto per non cambiare nulla.
E, per finire, che dire della L2 GSR da 70 punti se non che sono le vecchie RQGS di gruppo B?

Passiamo ora alle gare Master..qui si che si è dato il meglio.

Anche qui L1 e L2 con l’aggiunta del suffisso C, che sta per categoria e Q per qualificazione. Quindi avremo, tanto per non creare confusione, le seguenti categorie: L1 Q MAS N, L1Q MAS R e poi ancora L1 C MAS N, L1 C MAS R, tutte con penalità di partecipazione da 0 a Nc. Sono sostanzialmente la stessa cosa! Che sia Master N e Master R uniformate, ma non era più semplice dire gare Master da 0 a nc penalità calcolata?

Sempre inerente al mondo master troviamo l’introduzione delle Master C denominate di categoria prevedono anche la partecipazione di senior e giovani. Sicuramente una buona idea, anche se questi dovendo partire in coda, forse non saranno particolarmente motivati a partecipare.

Da non dimenticare che anche qui ci sono le gare di Livello 2, inutili come quelle per giovani e senior.

In sostanza questi nuovi regolamenti sembrano leggi fatte dal governo Monti con la consulenza dell’UCASI (ufficio complicazioni affari semplici e inutili), ma parafrasando Alessandro Manzoni “ai posteri l’ardua sentenza”.

Dulcis in fundo il sistema gare, invece di esser snellito e reso più agile, è stato ulteriormente complicato.

A voi la parola: fatevi sentire, sentiamo il mondo Master che ne pensa.

Check Also

Riflessioni e proposte by Paolo Lora (vicepres. Sci Club Marzotto)

Ciao a tutti, vi proponiamo alcune riflessioni e proposte inviateci da Paolo Lora, vicepresidente dello …

6 comments

  1. oggi, 07 ottobre 2013, sono andato a guardarmi il calendario-gare per l’ anno 2014. Mi sono limitato a leggere solo il mese di gennaio, …….non ho avuto la forza di andare oltre. Complimenti. Ma c’é qualcuno che sa come vengono partorite certe ………cose?

  2. Ahahah. Ma che menti contorte sono riuscite a partorire un regolamento simile? Ma con gli agonisti in calo suddividere in questo modo le gare mi pare una follia. Pazzesco…

    • Vero menti contorte, soprattutto alla fine bastava molto meno per ottenere la stessa cosa. Di fatto non hanno suddiviso nulla, hanno solo cambiato nome alle varie tipologie di gara….sarebbe bastato togliere tutte le limitazioni e lasciare la stessa denominazione…ma tant’è cambiare tutto per non cambiare nulla….

  3. Non mi è chiara una cosa riguardo alle gare Master, un MAS A,mettiamo A1 alle gare MAS C(ategoria) partirai e farai classifica con i master?Con i senior?Classifica e penalità giovani+senior?
    Mah,a me pare che la passione stia scemando, complici i costi sempre maggiori…meglio allenarsi tra i pali per 3 ore che fare 400 km per fare 1 minuto di gara…o ancora meglio prendere un paio di sci da powder e lanciarsi fuoripista!!
    Ciao a tutti,ci vediamo sulla neve

    • In una gara L1 C MAS R O MAS N un master partirà e farà classifica tra i master in base alla sua categoria di appartenenza. Quindi o tra gli A i B o i le C. poi partonoi senior e giovani che fanno una classifica a parte.
      Effettivamente è quasi più divertente allenarsi che farfe un minuto di gara, ma è anche vero che a quiel punto per cosa ti alleni?
      Ciao

  4. Buon giorno
    Sono un master da 10 anni e premesso che decidere è sempre segno distintivo di coraggio, vorrei dare 2 commenti:
    1) la stagione appena trascorsa è stata vissuta con molta trepidazione per la questione della volontà della fisi di dividere i punti master da quelli non master , causa scelte di non partecipazione ad alcune gare per poi arrivare a settembre e come se non fosse un niente lasciare tutto come prima . Direi un po’ goliardico come atteggiamento
    2) organizzare gare è sempre più impegnativo e costoso e non creare cocomitanze sarebbe necessario , anzi di vitale importanza
    3) con una media di 100 iscritti a gara chi organizza crea movimento di soldi x federazione , stazione sciistica , hotel , ristoranti ecc. Penso sia moto utile un interventi della federazione nel far ragionare le stazioni sui costi sempre più innavicinabili.
    4) ultimamente come in genere succede in italia si creano regole nuove su regole e regole e regole
    Così si uccide lo sport e non solo
    Oggi più che mai la parola d’ordine è SEMPLIFICAZIONE
    Un saluto a tutti e a presto sulla neve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *