Mappa Comitati – Fare tap sulla regione

BARDONECCHIA IL PUNTO DI RAVASCHIO

Prima gara di Coppa Italia Master, forse non credevamo sarebbe stato possibile. Certamente grande merito agli organizzatori, lo sci club Colomion di Bardonecchia che, pur sapendo che dal punto di vista finanziario sarebbe stato un “bagno di sangue”, l’ha portata a termine. Nonostante tutto è stata una super organizzazione, pista perfetta, tracciato con 57 porte e pista di riscaldamento a disposizione e, per finire, anche il pranzo convenzionato. Veniamo ai risultati iniziando dalle donne. Uno pari per Silvia Vagnone e Roberta Persico con una manciata di centesimi fra loro, sempre alto il livello che rappresentano; con il terzo tempo la rappresentante del Master Team Pila, Paola Saletti. Assoluto master di pista, in entrambe le gare, è stato Stefano Roma, confermando le sue grandi doti, ha vinto a tutti i livelli e continua a farlo. Due valdostani ed un lombardo in vetta al Gruppo C; sono l’imbattibile Enrico Voyat, Master Team Pila e Guido Lami, Club De Ski Valtournenche; con, a pochi decimi, Giuseppe Sermisoni, dello sci club Enjoyski. Nettissima la superiorità del piemontese/valdostano Stefano Roma, Sci Club Pila; davanti a Salvatore Conti, Master Team Pila, in gara 1 e Romeo Salvetti, Ski Racing Campiglio, in gara 2; terzo tempo di Gruppo per Achille Maggioni, Ski Racing Campiglio, in gara 1 e Luca Bonomo, Sci Club Claviere in gara 2. Domani due giganti, con molti più iscritti. Per coloro che, anche giustamente, si pongono la domanda come sia stato possibile aver disputato due gare nello stesso giorno, rispondo che le gare erano in calendario nei giorni 7 e 8 gennaio, dalla scorsa primavera, prima di ogni norma Covid e le disposizioni di limitazione, richieste, partono dal 9 gennaio, niente di fuori norma, semmai un gran “fortuna” che gli organizzatori hanno senz’altro meritato.

 

 

Check Also

GIORNATA FINALE DEI CAMPIONATI MONDIALI MASTER A CORTINA

Mondiali Master 2021, Cortina, 6 marzo, Sci Club 18 Il sabato di chiusura di questi …

3 comments

  1. Concordo con voi, tuttavia, mangiandomi le mani per non aver potuto essere presente a Bardonecchia, ho capito che ogni opportunita’ di gare sul territorio andra’ colta, senza pensare al domani o alle classifiche.

    L”anno sara’ complicato, bravi gli Organizzatori e gli Atleti a credere in Bardonecchia.

    Ora attendiamo fiduciosi, prima o poi si dovra’ ripartire.

    Grazie e buoni allenamenti a tutti.

  2. Io credo che una Coppa Italia fatta così, spezzettata, non abbia senso, bisognerebbe prendere una decisione seria, o si fa o non si fa, non possiamo affidarci alla fortuna o alle pieghe nei regolamenti. Per esempio, tanti si affidavano a Torgnon saltando Bardonecchia e adesso?

    • In effetti ho paura che sarà un anno travagliato e sportivamente poco significativo. Il senso del sondaggio da me inserito era anche quello, però non è stato capito a fondo.
      Vedremo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *