Mappa Comitati – Fare tap sulla regione

Finali slalom speciale Coppa Italia Master 2020-2021, il commento di E. Ravaschio

Lo slalom finale di Coppa Italia parte dopo un “lungo” gigante, buono per la “cassa” ma insignificante per la Coppa. Nonostante tutto i concorrenti hanno trovato una buona pista, ben preparata e senza danni. Con questa gara si comincia a definire in modo quasi irreversibile la classifica di quella che sarà la Coppa Italia 2021. Prima però i riusultati sul campo, con l’assoluto di pista, realizzato da un grande Alessandro Manfrin, Sci Club Rujoch, secondo tempo per il primo del Gruppo B, Paolo Felicetti, U.S. Dolomitica e terzo assoluto, Hubert Josef Thaler, Amateur Sportclub Sarntal. Nel settore femminile l’assoluto master è tutto di Patrizia Spampatti, Sci Club Orezzo Valseriana, davanti alla sempre più brava Sylvia Gafriller, SSV Taufers ed a Elena Zatti, OS NOI.

Dopo aver reso omaggio ai migliori in assoluto dei quattro gruppi nei quali sono divisi i master, vediamo come si è evoluta la classifica di Coppa Italia dopo questo slalom. Di sicuro la Anna Fabretto Martinelli si vincerà l’ennesima Coppa, ma questo lo sanno tutti. Abbastanza sicure sono Francesca Bencini e Doranna Melegari.

Più incerta nella D6, perché Marina Capretta è in testa con 20 punti di vantaggio su Daniela Vettorato che a sua volta precede Francesca Morselli di altri 20, decide il gigante di domani. Incertissima la D5, 3 atlete a pari punti, tutte e tre brave e competitive, sono Ilaria Ferrando, lombarda di origini genovesi; Raffaella Ghirarduzzi, romana di rientro alle competizioni ma subito ad altissimo livello e la trentina Debora Marchesoni. Visto il trend attuale dobbiamo aspettare nella D4 perché Denise Rigo è in rimonta, Roberta Gamba è forte in gigante ma ha 60 punti di vantaggio. Vincente Patrizia Spampatti nella D3, il suo vantaggio di 120 punti non permette sorprese; così come Gian Franco Guastini e Giuseppe Monda, oramai con vantaggi incolmabili. Sarà interessante la C10, in testa c’è Lino Stefanini, però dietro e vicini ci sono Fausto Facchin, Gerhart Gostner, che oggi con la squalifica in slalom ha compromesso una vittoria portata di mano e poi c’è Josef Gallmetzer, che in gigante è molto forte, deve rimontare 40 punti, chissà? Salvo improbabili sorprese, nella C9, do vincente Piercarlo Silva, davanti a Lamberto Chiani. Nella C8 abbiamo in testa Enrico Voyat, dovrebbero bastagli i 60 punti su Hermann Oberlechner, dopo ci sono Ivan Vitali che sbagliando il SG ha compromesso il risultato e Massimo Panzani, gli altri sono indietro.

Sessanta punti di vantaggio pongono Lorenzo Ferrari in una posizione tranquilla, ma Guido Lami non è uno che scherza, deve difendere il suo secondo posto. Nella B6 vedo bene Massimo Treccani, ha 40 punti su Antonio Angelini, poi più staccato Oliviero Zanardelli. Ci sono almeno 4 pretendenti alla B5 perché sono tutti grandi campioni ed i distacchi non sono esagerati, sono: Alberto Menotti, Jacopo Koch, Paolo Lorati e Luca Zini, ve lo dico domani. Molto vicini anche nella B4, però difficilmente Fabrizio Gerosa ripeterà l’errore di oggi, più interessante la lotta per il podio con: Giovanni Astengo, Francesco Dimitri, Flavio Berto e il vincitore dello slalom di oggi, Rossano Zanetti. Chiudo con i giovani A, con: Dario Spanu, A3, Massimiliano Ferigo, A2 e Matteo Picotti, A1 che dovrebbero portare a casa la coppa. Appuntamento a domani per il gran finale.

 

 

Check Also

NUOVO AGGIORNAMENTO ISCRIZIONI GARE 2021/2022

Ciao a tutti, a partire dalla prossima stagione, finalmente dobbiamo dire, per iscriversi alla Fisi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *