Mappa Comitati – Fare tap sulla regione

Regolamenti Sci Alpino Categoria Master

Regolamento Categorie Master Sci Alpino 2017/2018

3.1.3 Gruppi Unificati per gare categoria L1 e L2 _CAT

Unione dei Gruppi: qualora il numero degli atleti iscritti nel Gruppo A o nel Gruppo Giovani/Senior maschile, oppure nel Gruppo D o nel Gruppo Giovani/Senior femminile, fosse inferiore a 6 si procederà alla Unificazione dei Gruppi. Sarà realizzato un unico gruppo maschile comprendente Giovani/Senior e Master A oppure un gruppo femminile comprendente Giovani/Senior e Master D. In caso di Gruppo Unificato si dovrà procedere al sorteggio della lista di partenza con le regole applicate alle gare Senior e quindi in base ai punti FISI degli atleti iscritti. Conseguentemente la classifica finale sarà in funzione dell’Ordine di Partenza a Gruppo Unificato con Ordine di Partenza e Classifica di categoria Senior/Giovani. Le premiazioni resteranno invariate in funzione delle varie categorie.

3.1.11 GRUPPI E CATEGORIE

GRUPPO GIOVANI M/F GRUPPO MASTER B M GRUPPO MASTER D F
Dal Al Categoria Dal Al Categoria Dal Al Categoria
1997 2001 Giov 1968 1972 B 4 1983 1987 D 1
1963 1967 B 5 1978 1982 D 2
GRUPPO SENIOR M/F 1958 1962 B 6 1973 1977 D 3
Dal Al Categoria 1968 1972 D 4
1988 1996 Sen GRUPPO MASTER C M 1963 1967 D 5
Dal Al Categoria 1958 1962 D 6
GRUPPO MASTER A M 1953 1957 C 7 1953 1957 D 7
Dal Al Categoria 1948 1952 C 8 1948 1952 D 8
1983 1987 A 1 1943 1947 C 9 1943 1947 D 9
1978 1982 A 2 1938 1942 C10 1938 1942 D10
1973 1977 A 3 1933 1937 C11 1933 1937 D11
1928 1932 C12 1928 1932 D12
e prec 1927 C13 e prec 1927 D13

 3.2.9 GIOVANI, SENIORES, MASTER m/f

Tutte le gare riservate ai Gruppi in oggetto possono essere di:

1° livello, contrassegnate dalla sigla L1… alle quali possono partecipare tutti gli atleti, giovani, senior e master indipendentemente dal loro punteggio.

2° livello, contrassegnate dalla sigla L2… alle quali possono partecipare gli atleti con punteggio a partire da 40,00 nella specialità riguardante la gara.

Tutte le Gare che assegnano un titolo, Provinciale, Regionale o Nazionale, devono essere L1, cioè di 1° Livello.

Tipologie riguardanti tutte le gare FISI:

L1GS.. o L2GS_.. : Partecipazione Giovani e Seniores nelle quali l’ordine di partenza è in base al punteggio con la creazione del primo gruppo di merito sorteggiando fra loro i 15 migliori punteggiati, proseguendo poi in ordine di punteggio.

L1CAT.. e L2CAT_.. : Partecipazione Giovani, Seniores e Master nelle quali l’ordine di partenza è per Categoria, iniziando dalle categorie dei più anziani e, all’interno di ogni singola categoria, in ordine di punteggio.(Gruppo D-C-B-A-G/S f – G/S m.)

L1MAS.. e L2MAS_.. : Partecipazione riservata ai soli Master con l’ordine di partenza per Categoria, iniziando dalle categorie dei più anziani e, all’interno di ogni singola categoria, in ordine di punteggio. (Gruppo D-C-B-A).

Altre indicazioni sono definite dalle sigle: _N, per indicare una gara nazionale; _R, per quelle regio-nali e _P per quelle provinciali. Con _CI, s’indicano i Campionati Italiani, con _CR, quelli Regionali e con _CP, quelli Provinciali; le gare valide per la Coppa Italia Master sono indicate dalla sigla _CpI. Se nella sigla è presente la sigla _MAS, questa indica che quella determinata gara è riservata ai soli atleti Master.

Nell’intento di promuovere le gare FISI sarà compito dei Comitati Regionali, Provinciali e delle Com-missioni Nazionali, predisporre dei calendari che meglio interpretino le esigenze degli Atleti e Società, in modo da offrire un panorama di gare in grado di soddisfare tutti.

IMPORTANTE: In tutte le gare Nazionali, Regionali e Provinciali, valide per l’assegnazione di un titolo, gli atleti tesserati FISI, non Cittadini Italiani, pur partecipando alla gara a tutti gli effetti, non concorrono all’assegnazione del titolo in palio (v. punto 2.3).

GIOVANI, SENIOR e MASTER, GARE di CATEGORIA

LIVELLO 1:

– L1CAT_CI: Campionati Italiani Master – concorrono al titolo solo atleti Master, è facoltà dell’orga-nizzatore ammettere Senior e Giovani m/f che non concorrono al titolo, partecipazione da 0,00 punti FISI a NC.

  • L1CAT_CpI: Coppa Italia Master – partecipano atleti Master, Senior e Giovani m/f, da 0,00 punti FISI a NC. Gare indicate dalla Commissione Master per l’assegnazione della Coppa Italia Master.
  • L1CAT_CR: Campionati Regionali Master – partecipano atleti Giovani e Senior m/f, da 0,00 punti FISI a NC. Gare indicate dal rispettivo Comitato Regionale per assegnare il titolo di Campione Re-gionale Master, nelle varie specialità – salvo diversa disposizione del Comitato Regionale sono aperte agli atleti di tutte le regioni. 
  • L1MAS_CR: Campionati Regionali Master – partecipano solo atleti dei Gruppi Master m/f, da 0,00 punti FISI a NC. Gare indicate dal rispettivo Comitato Regionale per assegnare il titolo di Campio-ne Regionale Master, nelle varie specialità – salvo diversa disposizione del Comitato Regionale sono aperte agli atleti di tutte le regioni. 
  • L1CAT_R: Gare Regionali – partecipano atleti Master, Senior e Giovani m/f, da 0,00 punti FISI a NC. 
  • L1MAS_R: Gare Regionali – partecipano solo atleti Master m/f, da 0,00 punti FISI a NC. 
  • L1CAT_CP: Campionati Provinciali – partecipano atleti Master, Senior e Giovani m/f, da 0,00 punti FISI a NC – Gare indicate dal rispettivo Comitato Provinciale per assegnare il titolo di Campione Provinciale Master, nelle varie specialità – salvo diversa disposizione del rispettivo Comitato

Provinciale sono aperte agli atleti di altre Province.

LIVELLO 2:

  • L2CAT_R: Gare Regionali – partecipano atleti Master, Senior e Giovani m/f, da 40,00 punti FISI a NC. 
  • L2MAS_R: Gare Regionali – partecipano solo atleti Master m/f, da 40,00 punti FISI a NC. 
  • L2CAT_P: Gare Provinciali – partecipano atleti Master, Senior e Giovani m/f, con un punteggio stabilito dal proprio Comitato Regionale – salvo diversa disposizione del rispettivo Comitato Pro-vinciale sono aperte agli atleti di tutte le provincie. 

L2MAS_P: Gare Provinciali – partecipano solo atleti Master m/f, il punteggio minimo di partecipa-zione sarà indicato dai rispettivi Comitati Provinciali previa autorizzazione del Comitato Regionale>

ORDINE di PARTENZA

Per tutte le tipologie delle gare di Categoria:

Il sorteggio degli ordini di partenza è effettuato per ognuna delle categorie femminili del Gruppo D, per quelle del Gruppo C, per quelle del Gruppo B, per quelle del Gruppo A, poi per il Gruppo Giovani e Senior femminile e infine per il Gruppo Giovani e Seniore maschile.

Nel caso di gruppo maschile unificato si procederà al sorteggio secondo punteggio FISI con la creazio-ne del primo gruppo e, a seguire, in ordine di punteggio.

Nel caso di gruppo femminile unificato si procederà al sorteggio partendo dal gruppo D13 a D1, poi Giovani e Senior in ordine di punteggio FISI con la creazione del primo gruppo e, a seguire, in ordine di punteggio.

Il primo gruppo all’interno di ogni categoria è composto al massimo da 15 atleti.

Tutto il primo Gruppo di ogni categoria deve essere compreso nello spazio di 30 punti Fisi.

Normalmente la successione nelle partenze delle categorie è la seguente:

tutto il Gruppo D, D13-D12-D11-D10-D9-D8-D7-D6-D5-D4-D3-D2-D1; tutto il Gruppo C, C13-C12-C11-C10-C9-C8-C7 tutto il Gruppo B, B6-B5-B4; tutto il Gruppo A, A3-A2-A1, il Gruppo Giovani/Seniores femminile e il Gruppo Giovani/Seniores maschile, rispettando sempre 1’ (un minuto primo) d’intervallo fra le categorie.

 

La Giuria può decidere differentemente solo se ciò è vantaggioso per le categorie D e C.

Nella seconda manche, per l’ordine di partenza di ogni categoria, s’invertono tanti atleti quanti sono presenti nel primo gruppo, a seguire i rimanenti atleti classificati secondo i tempi ottenuti nella prima manche.

3.2.9.1 Classifiche

Per l’assegnazione dei punti di organizzazione, di partecipazione, per il calcolo della penalità di gara e dei punti FISI si compilano 6 classifiche:

  • una per il Gruppo Giovani e Seniores femminile;
  • una per il gruppo Master D
  • una per il Gruppo Giovani e Seniores maschile;
  • una per il gruppo Master A;
  • una per il gruppo Master B.
  • una per il gruppo Master C

Nel caso di gruppi unificata ci sarà un’unica classifica per i gruppi Giovani/Senior femminili e Master D; così come per i gruppi Giovani/Senior maschili e Master A.

Le categorie di età appartenenti allo stesso gruppo devono correre sulla medesima pista.

3.2.9.2 Premiazioni

  • consigliata la premiazione di: – prime 5 Società;

– primi 3 di ogni categoria.

3.2.9.3 Campionati Italiani Master, Gare: L1CAT_CI

Tre gare, una di Gigante, una di Slalom ed una di SuperG, valide per l’assegnazione del titolo di Cam-pione Italiano di Categoria. Per ogni specialità riceveranno il Diploma di Campione Italiano tutti i vinci-tori della rispettiva Categoria, inoltre, i migliori tre tempi dei rispettivi 4 Gruppi (A-B-C-D) riceveranno le Medaglie della Federazione.

Salvo diversa disposizione della Giuria:

  • la gara di Slalom Speciale sarà in due manche per tutti i Gruppi.
  • la gara di Slalom Gigante sarà in una sola manche per tutti i Gruppi

Qualora la Giuria per cause di forza maggiore decidesse per una sola manche, la gara sarà ritenuta valida sia per il punteggio sia per l’assegnazione del titolo.

3.2.9.4 Coppa Italia Master

Circuito Nazionale di Gare L1CAT_CpI, con l’eventuale partecipazione dei Giovani e Senior.

Solo le Categorie Master concorrono al titolo.

39 GARE di ammissione, programmate in 9 fine settimana e distribuite fra i principali Comitati Regio-nali. Le gare dei Campionati Italiani Master sono comprese tra le gare di ammissione alla Coppa Italia. 3 GARE di finale SG-GS-SL

N.B.: Le gare di Coppa Italia possono essere spostate di località, nell’ambito della macrozona di ap-partenenza, ma per nessun motivo possono essere spostate di data

PUNTEGGI, in tutte le gare sarà applicata la tabella punti adottata dalla FIS Master Cup (25 al 1°, 20 al 2°, 15 al 3°, 12 al 4°, 11 al 5° e poi 10-9-8-7-6-5-4-3-2-1) ed 1 punto a tutti i classificati dopo il quindicesimo.

AMMISSIONE, per essere nella classifica finale di Coppa Italia è necessario essere presenti in almeno 6 classifiche delle gare di ammissione regolarmente organizzate. Di questi 6 risultati almeno uno deve di Slalom o Super Gigante.

La CLASSIFICA di COPPA ITALIA MASTER 2017-18, per ogni atleta e in ogni categoria, sarà otte-nuta dalla somma dei migliori risultati ottenuti in 9 gare di ammissione, più i punti ottenuti nelle TRE GARE della Finale.

Premiazione FINALE, in ogni Categoria saranno premiati i migliori tre punteggiati della CLASSIFICA di COPPA ITALIA MASTER 2017-18. La premiazione avverrà al termine della terza giornata gara. Nel caso di parità si terrà conto del miglior punteggio scartato (somma di tutti i punti scartati).

A cura dell’Organizzatore della Finale sarà consegnato un premio particolare, a tutti coloro che faranno almeno 7 delle 9 tappe; è indispensabile essere presenti in almeno una delle classifiche della tappa. Premiazione SOCIETÀ: sarà stilata una classifica che tenga conto di tutti i punti (compresi anche quelli scartati) di tutti i suoi atleti presenti nella classifica finale.

Saranno premiate le prime 10 Società e l’elenco sarà pubblicato nel sito della FISI. Alla Società prima classificata verrà assegnato il Trofeo San Giacomo, con l’incisione della propria denominazione so-ciale, da custodire fino all’assegnazione dell’anno successivo.

3.2.9.2 Premiazioni

è consigliata la premiazione di:

  • prime 5 Società;
  • primi 3 di ogni categoria.

Qualora il numero dei concorrenti classificati nei gruppi maschili o femminili fosse insufficiente per il calcolo delle penalità, è consentita l’unificazione nel gruppo con la sigla “MMM” a classifica unica

3.1.12 Gare Valide per l’Attribuzione dei Punti FISI 

TIPO DI GARA PARTECIPAZIONE PENALITÀ
DESCRIZIONE SIGLA FISSA TIPO
Campionati Italiani Allievi CI_CHI 70.00 Fissa
Selezione nazionale ALPECIMBRA FIS CHI Cup SEL_NAZ 80.00 Fissa
Selezione nazionale Trofeo Pinocchio SEL_NAZ 80.00 Fissa
Campionati Regionali Allievi CR_CHI 100.00 Fissa
Criterium Interappenninico Allievi CRT_CHI 100.00 Fissa
Regionali di Qualificazione Allievi RQ_ALL 100.00 Fissa
Regionali Indicative Allievi RI_CHI 200.00 Fissa
Giovani/Senior L1GS_N LIBERA Calc.
Campionati Italiani Master L1CAT_CI LIBERA Giov.Sen. Calc.
Master Min. 10
Gare Nazionali Coppa Italia Master L1CAT_CpI LIBERA Giov.Sen. Calc
Master Min. 10
Fase Nazionale Tr. Società L1C_FN_SOC LIBERA Giov.Sen. Calc
Master Min. 10
Campionati Giovani/Senior L1GS_CR LIBERA Calc.
Campionati Master L1CAT_CR LIBERA Giov.Sen. Calc.
Master Min. 20
Campionati Master L1MAS_CR LIBERA Min. 20
Giovani/Senior L1GS_ R LIBERA Calc.
Gare Regionali Giovani/Senior/Master L1CAT_R LIBERA Giov.Sen. Calc
Master Min. 20
Solo Master L1MAS_R LIBERA Min. 20
Giovani/Senior L2GS_R da 40,00 Calc.
Giovani/Senior/Master L2CAT_R da 40,00 Giov.Sen. Calc.
Master Min. 20
Solo Master L2MAS_R da 40,00 Min. 20
Campionati Giovani/Senior L1GS_CP LIBERA Calc.
Campionati Master L1CAT_CP LIBERA Giov.Sen Calc.
Master Min. 30
Gare Provinciali Campionati Master L1MAS_CP LIBERA Min. 30
Giovani/Senior L2GS_P Nota a margine Calc.
Giovani/Senior/Master L2CAT_P Nota a margine Giov.Sen. Calc.
Master Min. 30
Solo Master L2MAS_P Nota a margine Min. 30

 


3.1.13 Dislivelli per i tracciati delle gare 
Nota: Nella gare L2GS_P / L2CAT_P / L2MAS_P il punteggio minimo di partecipazione sarà indicato dai rispettivi Comitati Provinciali previa autorizzazione del Comitato Regionale.

TIPO GARA SEX DH SL GS SG
NAZIONALI
Campionati Italiani Sen. /Giov. (FIS)* m 450/1000 140/200 250/400 350/650
Campionati Italiani Sen./Giov. (FIS)* f 450/700 120/200 250/350 350/500
Tutte le gare Nazionali Gio/Sen/Mas** m 500/700 120/200 200/400 300/600
Tutte le gare Nazionali Gio/Sen/Mas** f 400/700 120/200 200/350 300/500
Gare Nazionali di DH in 2 prove m/f 350/450 ———- ———- ———-
Gare Reg. e Prov. di DH in 2 prove m/f 300/400
Tutte le gare U14 (Ragazzi) m/f ———- 100/160 200/300 250/450
Tutte le gare U16 (Allievi) m/f ———- 100/160 200/350 250/450
Tutte le gare U12 Cuccioli m/f ———- 120 max 200 max ———-
Gare U10 Baby /Superbaby m/f ———- 120 max 180 max ———-
Tutte le gare Regionali e Provinciali Giovani/Senior/Master m/f 400/700 120/200 200/350 300/500
Trofeo delle Società m/f ———- ———- 200/300 ———-

* DH: dislivello massimo per i giovani m/f 700 mt. ** DH: non prevista per la categoria MASTER

Il numero dei cambi di direzione deve essere compreso tra il 30% e il 35% del dislivello con una distanza massima di 13 metri. Per la categoria Allievi e Ragazzi m/f tra il 32 e il 38% con una SLALOM SPECIALE   distanza nelle porte aperte di minimo 7 metri e massimo 11 metri. Per la categoria Cuccioli, Baby

e Superbaby m/f tra il 33 e il 40% con una distanza massima di 9 metri e in casi eccezionali 10.

Il numero dei cambi di direzione è da considerarsi con tolleranza di +/- 3 porte

Per le categorie Cuccioli/Baby e Superbaby m/f il numero delle porte (cambi di direzione) deve essere compreso fra il 15% e il 21% del dislivello del percorso con una distanza massima di 22. Per SLALOM GIGANTE le categorie Allievi/Ragazzi m/f il numero delle porte (cambi di direzione) deve essere compreso fra il 13% e il 18% del dislivello del percorso con una distanza massima di 27 metri. Per altre categorie m/f il numero delle porte (cambi di direzione) deve essere compreso fra l’11% e il 15% del dislivello del percorso. Per tutte le gare FISI il numero minimo di cambi di direzione deve essere pari al 7% del dislivello. SUPER GIGANTE La distanza tra i pali di curva di due porte successive deve essere di almeno 25 mt. Per tutte le gare Children il numero dei cambi di direzione deve essere compreso tra l’8% e il 12% del dislivello.

3.1.14 Tabella misure materiali per le gare FISI Nazionali-Regionali-Provinciali (esclusi C.I.Children, selezioni nazionali CRIT.INT.CHI e Pinocchio)

DESCRIZIONE CATEGORIE DH SG GS SL
Femmine 210 cm./- 5 cm. 200 cm./- 5 cm. 180 cm./- 5 cm. 155 cm.
Maschi 215 cm./- 5 cm. 205 cm./- 5 cm. 185 cm./- 5 cm. 165 cm.
Femmine MAS —- 180 cm. 180 cm./- 5 cm. 155 cm.
Lunghezza sci minima Maschi MAS —- 185 cm. 185 cm./- 5 cm. 165 cm.
U18 Aspiranti femmine 210 cm./- 5cm. 200 cm./- 5 cm. 180 cm./- 5 cm. 155 cm.
TOLLERANZA +/-1cm.
U18 Aspiranti maschi 215 cm./- 5cm. 205 cm./- 5 cm. 185 cm./- 5 cm. 165 cm.
/-10 cm.
U16 Allievi —- 175 cm. 130 cm. 130 cm.
U14 Ragazzi —- 130 cm. 130 cm. 130 cm.
Femmine + MAS Min. 45 mt. Min. 33 mt. Min. 23 mt.
Raggio minimo Maschi + MAS Min. 45 mt. Min. 33 mt. Min. 27 mt.
U16 Allievi 27 mt. 17 mt.
U14 Ragazzi 14 mt. 14 mt.
Femmine + MAS 50mm. 50 mm. 50 mm. 50 mm.
Maschi + MAS 50 mm. 50mm. 50 mm. 50 mm.
Piastre (spessore massimo) U16 Allievi 50 mm. 50 mm. 50 mm.
U14 Ragazzi 50 mm. 50 mm. 50 mm.
U12 Cuccioli e Baby 50 mm. 50 mm. 50 mm.
Femmine 43 mm. 43 mm. 43 mm. 43 mm.
Maschi 43 mm. 43 mm. 43 mm. 43 mm.
Femmine MAS 45 mm. 45 mm. 45 mm. 45 mm.
Scarponi (spessore massimo) Maschi MAS 45 mm. 45 mm. 45 mm. 45 mm.
U16 Allievi 43 mm. 43 mm. 43 mm.
U14 Ragazzi 43 mm. 43 mm. 43 mm.
U12 Cuccioli e Baby 43 mm. 43 mm. 43 mm.

PRECISAZIONE: è consentito usare anche i materiali come da regolamento FIS, vedi tabella 3.3.17.

Spessore = distanza tra la parte inferiore dello sci e la suola dello scarpone.

Altezza scarpone = distanza tra la suola dello scarpone e la base del tallone.

N.B.: per le categorie Master le specificazioni riguardanti lunghezza (eccezione Super G) raggio e larghezza degli sci, devono intendersi quali raccomandazioni. La lunghezza minima degli sci per SuperG è obbligatoria. Per le donne over 55 e per gli uomini over 65 non ci sono restrizione per gli sci per quanto riguarda la lunghezza, larghezza e raggio. L’atleta Master che partecipa alle gare della categoria Seniores deve rispettarne le misure dei materiali. 

3.2.7 GARE CIRCUITO BANCARI

Non sono previste gare specifiche di settore, possono partecipare a tutte le gare a calendario, sia di livello 1 sia di livello 2 sarà compito degli istituti di Credito o degli Organizzatori selezionare gli appar-tenenti a questo specifico settore.

3.2.8 TROFEO DELLE SOCIETÀ

Serie di gare di slalom gigante per squadre di Società.

Nella fase Nazionale ogni Società potrà schierare un massimo di 22 atleti così suddivisi:

SEI – Giovani e Seniores, m/f, (è facoltà di ogni singola Società scegliere fra maschi e femmine, tra Giovani e Seniores.)

DODICI – Master tra i Gruppo A / B / C (è facoltà di ogni singola Società scegliere quanti atleti schie-rare all’interno dei 3 Gruppi).

QUATTRO – Master D

Classifiche, per il calcolo Punti FISI e Organizzazione, come per tutte le gare di Categoria, saranno compilate SEI classifiche: Giovani e Seniores f; Master D; Giovani e Seniores m; Master A, Master B e Master C.

Calcolo della Graduatoria: dalle classifiche di ogni Categoria, per ogni Società, in ogni gara e in ogni fase, saranno sommati i migliori 15 punteggi acquisiti dai propri atleti, indipendentemente dal sesso o dalla categoria, come da Tabella T3_300.

  1. fase Provinciale, riservata ai Comitati Regionali che la ritengono necessaria, una gara per Provincia per stabilire le Società da ammettere alla finale Regionale. Ogni Regione stabilisce il contingente per ogni Provincia. 
  1. fase Regionale, una gara di gigante da svolgere in una o due giornate gara divise fra Giovani/Se-niores e Master. Completamente a discrezione di ogni Comitato Regionale che può svolgerle anche in località diverse.

N.B.: Nelle fasi Provinciale e Regionale ogni Comitato Regionale adeguerà i criteri di partecipazione numerica degli atleti in base alle proprie esigenze e necessità, fermo restando che, per la determi-nazione della graduatoria di Società, saranno sommati i migliori 15 punteggi acquisiti dai propri atleti, indipendentemente dal sesso o dalla categoria, come da tabella T3_300. 

  1. fase Nazionale, esclusivamente in due giornate. Sarà compito dell’organizzatore della finale pre-disporre piste e percorsi, in modo che sullo stesso tracciato, per ognuna delle 5 classifiche, non vi siano più di 180 concorrenti..

3.0.8 Casco, ski-stopper, paraschiena, auricolari

In tutte le gare dei calendari nazionale e regionali è obbligatorio l’uso dello ski-stopper. Tutti gli atleti e gli apripista hanno l’obbligo di indossare il casco conforme alle vigenti normative (vedi art. 1.15). È consigliato l’uso del paraschiena.

La FISI prevede per tutte le categorie e i livelli di gare, a partire dalla stagione 2016-17, l’adeguamento obbligatorio alle normative FIS, quindi l’utilizzo di caschi per le diverse specialità con le seguenti specifiche:

  • GS/SG/DH con certificazione FIS RH 2013 caschi in possesso di doppia certificazione (EN 1077 – classe A e ASTM 2040)

Fanno eccezione le categorie Pulcini per cui è obbligatoria la certificazione EN 1077. 

  • SL certificazione EN 1077 (classe B) oppure ASTM 2040.

E’ vietato l’uso di apparecchiature ricetrasmittenti e/o auricolari, è vietata altresì qualsiasi modifica del casco che potrebbe compromettere l’integrità, l’omologazione e la sicurezza del casco stesso (es. applicazione di videocamere o loro supporti).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *